Sei in > Home > Basilicata > Matera > Cirigliano > La Storia
 

 ADV

Cirigliano - La Storia

Logo Basilicata Vacanze Cirigliano Da Caerellius, delle Iscrizioni, secondo il Racioppi. Tracce archeologiche ci riportano al “fundus caerellianus”. Cirigliano Ŕ documentata per la prima volta in una bolla emanata nel 1060 dalla diocesi di Tricarico. Nel periodo medioevale appartenne all’Abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso. Successivamente fu feudo di vari signori tra cui i Marra, i Sanfelice, i Rocco, i Muscetta, i Coppola, i Villani e i Formica, che ne tennero il possesso fino all’eversione della feudalitÓ. A difesa del piccolo borgo medioevale c’erano le mura e le torri, attualmente esistenti e il castello feudale, che dopo varie compravendite, nel 1750 fu dei baroni Formica, ai cui discendenti ancora oggi appartiene. Cirigliano nel 1806 partecip˛ ai moti antifrancesi scoppiati in Basilicata e nel 1861 fu assalita e saccheggiata dalla banda del capobrigante Carmine Crocco, di Rionero in Vulture.

FONTE: Consiglio Regionale di Basilicata.