Sei in > Home > Basilicata > Matera > Rotondella > La Storia  
 

 ADV

Rotondella - La Storia

Logo Basilicata Vacanze Rotondella Giacomo Racioppi attesta che, in documenti dell’Ughelli del 1291 e in altri atti del XVI secolo, Rotondella Ŕ detta Rotunda Maris per distinguerla dall’altra Rotonda o forse per la sua particolare posizione di fronte al mare Ionio. Rotunda Maris, costruita sulla collina, era soltanto un palazzo fortificato, di proprietÓ del principe di Salerno, Ferrante Sanseverino. Cominci˛ a popolarsi nel 1518 e ne dÓ conferma il monaco Fiore nel suo libro Calabria illustrata, edito alla fine del Seicento. Il centro appartenne ai Sanseverino, poi fu comprato nel 1540 da Astorgio Agnese e trasformato da luogo fortificato in un piccolo villaggio, popolato dai coloni del feudatario. Nel 1638 Giambattista Carafa l’ebbe in ereditÓ e poi lo vendette a Girolamo CalÓ nel 1661. Nel Settecento il feudo pass˛ alla famiglia Ulloa di Lauria. Rotondella divent˛ comune autonomo nei primi anni dell’Ottocento. Nel Risorgimento accolse un gruppo di patrioti d’origine carbonara, insedi˛ la setta della “Giovine Italia” e lott˛ sia contro l’oppressione sia per fini sociali e repubblicani. Durante il periodo del brigantaggio, la Guardia nazionale si distinse nella repressione dei briganti.

FONTE: Consiglio Regionale di Basilicata.